Disegni d'acqua. Acque e trasformazioni del territorio

6 luglio – 7 ottobre 2018
Disegni d'acqua. Acque e trasformazioni del territorio

La storia di un territorio e dei suoi uomini s’intreccia da sempre con la storia delle sue acque. L’idea intorno alla quale nasce la mostra è il ruolo che l’acqua ha avuto nel trasformare il territorio definendo, nel lunghissimo arco temporale che va dal Pliocene a oggi, le scelte insediative e produttive, lasciando tracce visibili nel paesaggio.

La pianura pistoiese assume qui il valore di caso esemplificativo di un percorso naturale e storico che accomuna la Toscana e la media valle dell’Arno, dal Pleistocene a oggi, evocando le principali trasformazioni del territorio, con particolare attenzione alla piana pistoiese che è stata, di fatto, “disegnata” dalle acque, quelle dell’antico lago, dei corsi d’acqua che l’hanno colmata con le proprie alluvioni, dei canali e delle gore costruiti dall’uomo. Il racconto è condotto attraverso pannelli descrittivi, cartografie, fotografie, cui si aggiungono affascinanti ricostruzioni animate tridimensionali realizzate dal Laboratorio di Geografia dell’Università di Firenze.

La mostra storico-archeologica "Disegni d’acqua. Acque e trasformazioni del territorio" è stata realizzata, nell’ambito degli eventi di Pistoia capitale italiana della cultura 2017, dal Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno per la cura scientifica dell’Università di Firenze e della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato.

L'allestimento della mostra è in continuità tematica con le iniziative che il Museo civico di Fucecchio dedica all'Arno e al paesaggio, nel quadro del progetto Leonardo 2019 dell'Unione dei Comuni dell'Empolese-Valdelsa per il cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo.

La mostra, che osserverà l’orario di apertura del Museo e resterà aperta fino al 7 ottobre 2018, sarà inaugurata presso il Museo civico di Fucecchio, nell’ambito de “Le Notti dell’archeologia”, il 6 luglio, alle ore 21,15.

 

Allegati